Un ottimo simulatore di hacking per pc

Qualche giorno fa navigando per la rete, mi sono imbattuto in un sito molto curioso, infatti trattava di un gioco per pc molto inusuale e personalmente è il primo del suo genere del quale vengo a conoscenza. Questo gioco, chiamato Mother, permette di simulare attacchi hacker, cracking di password, assemblaggio di pc, uso di proxy e quant’altro su un sistema operativo inventato, appunto il Mother OS in un periodo temporale futuro dopo il decadimento strutturale di internet. Il gioco inizia proprio con l’accensione di un pc virtuale con tanto di schermata nera con il controllo di tutti i componenti, successivamente dopo il login dovremmo portare a termine molte missioni appunto violando server riservati per salvare amici nei guai o per attaccare organizzazioni che tentano di oscurare la rete e limitare la libertà di pensiero anche su internet. Sicuramente questo gioco prende molti spunti dalla realtà e ci fa capire un minimo come gira l’informatica e i softwares di un hacker, tuttavia resta sempre un gioco che non è possibile emulare nella realtà.

Ma vediamo ora come scaricarlo ed installarlo:

Utenti Windows xp

1. Vai sul sito ufficiale qui e scarica i pacchetti “Mother versione 1.0″ e “Mother versione 1.01″.

2. Installa gli eseguibili uno per volta secondo l’ordine di download.

3. Adesso puoi goderti il gioco.

Utenti Windows vista/7

1. Vai sul sito ufficiale qui e scarica i pacchetti “Mother versione 1.0″,  ”Mother versione 1.01″ e “Mother versione 1.02″.

2. Installa gli eseguibili uno per volta secondo l’ordine di download.

3. Adesso puoi goderti il gioco.

Nota: se hai uno schermo che supporta la risoluzione 16:9 o 10:9, dalla schermata di login clicca su opzioni e imposta la risoluzione desiderata (giocherai molto meglio :) )

Spero che il gioco vi piaccia :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Free PDF    Invia l'articolo in formato PDF   
TAGS: , , , , , ,

1 commento

  1. Macca96 scrive:

    Una volta ne esisteva uno simile… si chiamava Lace ma non c’è più il download… forse è lo stesso, non lo so

Leave a Comment


Notify me of followup comments via e-mail. You can also subscribe without commenting.